La Nuova Sardegna

Oristano

L’intervento

La finestra sbatte, in piazza Roma a Oristano arrivano i vigili del fuoco


	L'intervento dei vigili del fuoco in piazza Roma
L'intervento dei vigili del fuoco in piazza Roma

Lasciata aperta da uno dei residenti di un appartamento di palazzo So.Ti.Co. stava creando molta preoccupazione perché si temeva che potesse rompersi il vetro e i cocci cadere sui passanti o sui clienti dei bar

05 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Dannate finestre. Ancora una volta quelle di palazzo So.Ti.Co. in piazza Roma fanno preoccupare oltre che disturbare chi abita nel complesso residenziale nel cuore del centro storico. Com’era già successo qualche anno fa, sempre in estate e sempre in una giornata di maestrale furioso, alcuni proprietari di uno degli appartamenti le hanno lasciate aperte durante la loro assenza. Gli è sembrato il modo giusto per far prendere aria alla casa e cercare di raffreddare le pareti arroventate dopo i giorni di caldo infernale durato oltre due settimane. Invece è risultato il modo perfetto per creare allarme e mobilitare vigili del fuoco e polizia locale.

Questa mattina, sabato 5 agosto, lo sbattere continuo della finestra e il timore che il vetro potesse rompersi e i cocci cadere sui passanti o sui clienti che stavano sorseggiando un cappuccino nei bar sottostanti, hanno convinto uno dei gestori delle attività commerciali a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, i quali non hanno esitato ad arrampicarsi con l’autoscala sino al secondo piano per provvedere a bloccare in qualche modo la finestra che continuava a sbattere violentemente e a dare preoccupazione a chi passava o sostava di sotto. Nel frattempo la polizia locale ha bloccato l’accesso a piazza Roma per tutte le auto che provenivano da via Diego Contini, decisione inevitabile che ha creato qualche problema al traffico, terminato non appena i vigili del fuoco hanno sbrigato il loro compito. (e.carta)

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative