La Nuova Sardegna

riformatori

Cossa: «Sul Galsi la giunta è nel caos»

Cossa: «Sul Galsi la giunta è nel caos»

CAGLIARI. L’ordine del giorno unitario approvato martedì dal Consiglio regionale sul futuro energetico in Sardegna dopo la decisione della Giunta di uscire dal progetto Galsi, ha lasciato più di uno...

29 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. L’ordine del giorno unitario approvato martedì dal Consiglio regionale sul futuro energetico in Sardegna dopo la decisione della Giunta di uscire dal progetto Galsi, ha lasciato più di uno strascico.

A passare per primi all’attacco sono stati i Riformatori: «Pigliaru e i suoi assessori – scrive in un comunicato il consigliere regionale Michele Cossa – non hanno capito nulla dell’ordine del giorno. L’aula non ha dato il via libera sull’uscita dal Galsi, ma chiesto all’unanimità al governo regionale di trovare una soluzione che ancora non c’è. Il Consiglio – continua Cossa – oggi più che mai resta nell’attesa che la Giunta di centrosinistra si presenti al più presto in aula con un piano compiuto per la metanizzazione della Sardegna».

Ai Riformatori ha replicato il consigliere regionale del Pd, Cesare Moriconi: «È invece proprio grazie all’ordine del giorno che ora esistono i presupposti perché la Giunta sulla base di valutazioni oggettive, scientifiche ed economiche presto possa presentarsi in Consiglio con una decisione chiara sulla metanizzazione della Sardegna. I tempi devono essere rapidi – conclude Moriconi – perché l’isola ha bisogno urgente di avere le stesse opportunità nell’approvvigionamento energetico delle altre regioni».

In Primo Piano
L’incidente

Salta una valvola dell’alta pressione, paura a Perdasdefogu per un operaio

di Lamberto Cugudda

Video

Daniela Falconi sindaca di Fonni è la nuova presidente dell'Anci Sardegna

Le nostre iniziative