L’isola continua a bruciare: scoppiati 13 incendi

A Cuglieri, Furtei e Gonnoscodina sono dovuti intervenire anche gli elicotteri del Corpo forestale

SASSARI. Anche la giornata di ieri è stata vissuta all’insegna della paura del fuoco: ben tredici gli incendi scoppiati, dei quali tre hanno richiesto l’intervento dei mezzi aerei del Corpo forestale. Come a Cuglieri, in località “Busadde”, dove è intervenuto un elicottero proveniente dalla base di Fenosu. Le operazioni di spegnimento sono state dirette dalla Stazione di Cuglieri coadiuvata dal Gauf di Oristano, dalle squadre Forestas di Cuglieri, Tresnuraghes e Scano Montiferro, dai vigili del fuoco e da volontari. L’incendio ha percorso una superficie di circa un ettaro di pascolo alberato a sughera e macchia evoluta. Le operazioni di spegnimento dei mezzi aerei, grazie al tempestivo arrivo delle squadre sul posto, si sono concluse alle 15,45, ma la bonifica a terra si è protratta per diverse ore.

Elicottero anche per il rogo scoppiato a Gonnoscodina in località “Is Ermas”, dove il fuoco ha percorso circa un ettaro e mezzo di pascoli alberati a sughera e terreni incolti. Alle 14.45 l’arrivo del mezzo aereoproveniente dalla base di Sorgono. La stazione di Ales ha diretto le operazioni supportata anche da due squadre locali di Forestas e una dei vigili del fuoco. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle 16,30. Due gli elicotteri intervenuti a Furtei in località “Bau Sa Pira”, provenienti dalle basi di Villasalto e Marganai. Sotto la direzione della stazione di Sanluri, all’opera anche il nucleo Gauf, due squadre Forestas dei cantieri di Monastir, due dei vigili del fuoco di Mandas e Sanluri. L’incendio, grazie al vento, ha percorso diversi ettari di terreni incolti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes