La Nuova Sardegna

I dati

Consumo di droghe, il triste primato della città di Cagliari

Consumo di droghe, il triste primato della città di Cagliari

La Relazione al Parlamento

13 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Cagliari capitale nazionale nel consumo di droghe: questa amara e dolorosa verità è stata rivelata dalla Relazione annuale al Parlamento sul fenomeno delle tossicodipendenze presentata in questi giorni dalla presidenza del consiglio dei ministri. La denuncia è di Marco Marini, del comitato “Rumore no Grazie”, che denuncia il degrado del centro storico tra spaccio, consumo, criminalità e movida. «Quello del consumo di droghe è un primato di cui la città farebbe volentieri a meno ma di cui occorre prendere coscienza e consapevolezza. Un primato che occorre scrutare con gli occhi lucidi della ragione per i drammi che racchiude avviluppando migliaia di ragazzi e ragazze, tanti ancora adolescenti, e le loro famiglie». La Relazione prende in esame i consumi di droghe negli anni 2020-2022, ricavati dall’esame delle acque reflue. Nel 2020 Cagliari non ha avuto rivali in quell’anno nel consumo di cannabis: il numero di dosi giornaliere per mille abitanti è stato di 103 il che significa, tenuto conto del numero di abitanti (150 mila circa), un consumo di circa 15 mila dosi al giorno. Le cose non vanno meglio per quanto riguarda il consumo di cocaina, con 13,6 dosi giornaliere per mille abitanti e un consumo complessivo di oltre 3mila dosi al giorno, Cagliari viene subito dopo Roma e Venezia. Anche nel consumo di eroina la città è tra i primi posti. Con 3,8 dosi giornaliere per 1.000 abitanti e un consumo giornaliero di 570 dosi, Cagliari è superata solamente da Perugia, Ancona, Firenze.

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative