La Nuova Sardegna

Tribunale

Valeria Satta a processo per la truffa romantica a Roberto Cazzaniga

Valeria Satta a processo per la truffa romantica a Roberto Cazzaniga

Per 15 anni la sarda, imputata insieme a Manuela Passero, avrebbe creato un alter ego facendosi inviare dal pallavolista più di 500mila euro. Il 9 luglio via al dibattimento

05 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Finisce a processo Valeria Satta, la donna sarda, di Capoterra, che aveva truffato per anni il pallavolista Roberto Cazzaniga, ex giocatore della nazionale di pallavolo, utilizzando le immagini della modella Alessandra Ambrosio. L'appuntamento è per il 9 luglio davanti al giudice del tribunale di Cagliari per l'avvio del processo sulla truffa romantica che per 15 anni ha coinvolto Cazzaniga, convinto di aver intrapreso una relazione con una donna conosciuta via social, tale Maya Mancini. 

Insieme a Satta, imputata anche Manuela Passero, di Vimercate. Le accuse maggiori sarebbero per Valeria Satta, che avrebbe creato l'alter ego virtuale arrivando a farsi inviare, con vari pretesti, fino a più di 500mila euro dall'uomo.

Le due donne, ad aprile 2022, erano state raggiunte da provvedimento di sequestro di 74mila euro, quale profitto illecito del reato. Nel corso dell’udienza predibattimentale, Satta ha provato ad accedere all’istituto della messa alla prova, ma, anche a causa del mancato risarcimento alla parte offesa, la richiesta è stata respinta dal tribunale, che ha rinviato al mese prossimo per celebrare l’udienza dibattimentale.

In Primo Piano
Incidente stradale

Tragedia a Pula: investe un cervo con lo scooter, cadendo batte il capo e muore

Le nostre iniziative