La Nuova Sardegna

Sassari

Tribunale

Sassari, l’operaio che ha tentato di violentare una ragazza oggi davanti al giudice

di Luca Fiori
Sassari, l’operaio che ha tentato di violentare una ragazza oggi davanti al giudice

L’uomo, originario del Piemonte, non è nuovo a episodi del genere

25 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Comparirà oggi, 25 gennaio, a fine mattinata davanti al giudice delle indagini preliminari del tribunale di Sassari Gian Paolo Piana, l’operaio 46enne di Borgosesia (in Piemonte) arrestato lunedì sera dopo aver tentato di violentare una ragazza di 20 anni in via Gazometro, nel centro storico di Sassari. Michele Fiore, non nuovo a episodi del genere, era stato bloccato da un cuoco sassarese di 55 anni che aveva visto la scena in lontananza ed era riuscito a bloccarlo, poco prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Fiore, che di recente si è trasferito a Sassari, aveva già riportato condanne per violenza sessuale. Il suo modus operandi era sempre lo stesso. Nel 2019 l’operaio era stato condannato a due anni e 4 mesi per aver palpeggiato e rotto il naso a una ragazza che stava rientrando a casa in auto a Varallo (provincia di Vercelli) nel cuore della notte, nel giugno 2018. La ragazza aveva raccontato di un’auto che l’aveva seguita e poi bloccata, con uno sconosciuto che era sceso dal veicolo e le aveva messo le mani addosso, per poi romperle il naso quando non era riuscito a farla scendere dall’abitacolo.

Nel 2020 per l’uomo era arrivata una seconda condanna, sempre a due anni e quattro mesi di carcere, per un episodio analogo. L’uomo era accusato di aver inseguito per quasi venti chilometri, bloccato, trascinato fuori dall'auto e brutalmente picchiato una ballerina con la quale aveva tentato un approccio, finito però con un rifiuto. Un'aggressione violenta, avvenuta in piena notte in centro a Vercelli e le cui conseguenze furono sventate da un passante che, vedendo la scena, aveva avvertito le forze dell'ordine, proprio come è accaduto a Sassari due sere fa.

In Primo Piano
Strutture ricettive

Lotta al sommerso nel turismo: sul mercato tante offerte sospette

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative