La Nuova Sardegna

Sassari

Rete elettrica

Black out, tre giorni di disagi a Sassari e in provincia

di Davide Pinna

	La mappa dei guasti alla rete elettrica nel Sassarese lunedì mattina
La mappa dei guasti alla rete elettrica nel Sassarese lunedì mattina

Centinaia i cittadini al buio e c’è chi deve andare in macchina per riscaldarsi. L’Enel spiega: «Tanti piccoli guasti legati al maltempo, stiamo intervenendo»

08 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Forte vento di maestrale e precipitazioni intense. Sono questi gli ingredienti, con l’aggiunta della salsedine trasportata nell’entroterra dal vento, che hanno mandato in tilt la rete elettrica del Nord Ovest dell’isola.

Da sabato sino a tutta la giornata di ieri, con disagi in corso ancora oggi, Sassari e il suo circondario sono stati colpiti da decine e decine di black out. Centinaia gli utenti che hanno dovuto subire quella che in termini tecnici si chiama “disalimentazione”, lo stop all’erogazione di corrente elettrica legata a un guasto sulla linea.

Riscaldamento I disagi sono coincisi con il calo delle temperature legato all’arrivo del Ciclone della Befana, una grande massa di aria proveniente dall’Artico che ha fatto scendere minime e massime e alimentato un tempo da lupi in tutta l’isola a partire da venerdì sera. Una situazione complicata per chi, per attivare l’impianto di riscaldamento, ha bisogno dell’alimentazione elettrica, come nel caso dei condizionatori a muro, delle stufe a resistenza e di caldaie e stufe a pellet.

È il caso di una signora di Sennori, dove la corrente è mancata a più riprese negli ultimi due giorni, che si è vista costretta a cercare un po’ di calore rifugiandosi in macchina e accendendo il riscaldamento del veicolo.

Nel centro a Nord di Sassari, i disagi sono cominciati già domenica, poi ieri la corrente è di nuovo mancata intorno alle 10 ed è stata ripristinata solo verso le 17. Ma i casi simili, e anche più gravi, hanno interessato oltre a vari quartieri di Sassari, i centri di Sorso e Sennori, tutto l’agro fra il capoluogo e Porto Torres, Castelsardo, Perfugas, Codrongianos, Ozieri, Pattada e tante altre località della provincia.

Sassari Vari black out si sono registrati in città a partire da sabato notte. Fra le zone interessate anche il centro storico, principalmente Sant’Apollinare, e i quartieri di Luna e Sole, Prunizzedda, Latte Dolce e tutto l’asse della Buddi Buddi, disagi anche in via Turati e a Rizzeddu.

Particolarmente grave la situazione nell’agro e nelle borgate, con disagi segnalati a Ottava, San Giovanni, La Crucca e Badde Pedrosa. In località Taniga la corrente è mancata sabato dalle 15.50 sino alle 18.00, domenica dalle 16.30 fino alle 21.40 e ancora ieri in tarda mattinata, seppure per pochi minuti, con il ripristino definitivo che è arrivato intorno all’ora di pranzo.

Le cause «All’origine delle numerose interruzioni nella corrente – spiegano da Enel – c’è l’ondata di maltempo che ha colpito l’isola e che ha portato in pochi giorni all’attivazione di 800 procedure di segnalazione di guasti. Si tratta di piccoli guasti, che però arrivano in contemporanea e richiedono perciò del tempo per essere risolti».

Lavoro senza sosta per la task force messa in piedi dall’azienda, che ha però dovuto fare i conti con un numero enorme di problemi. Le linee più esposte ai danni del maltempo sono quelle aeree, molto diffuse nell’agro di Sassari.

Da E–Distribuzione, la società del gruppo Enel che si occupa della rete, arriva un appello: «Segnalate immediatamente i disservizi al numero verde 803500, perché l’azienda può rilevare autonomamente solo i guasti sulle linee a media tensione, ma non quelli sulla bassa tensione».

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative