La Nuova Sardegna

Sassari

Il risveglio

«Marta è rinata per la seconda volta». Migliorano le condizioni della 16enne di Sorso

«Marta è rinata per la seconda volta». Migliorano le condizioni della 16enne di Sorso

A dare l’annuncio la mamma Francesca. La ragazza era rimasta coinvolta giovedì 18 in un incidente sulla strada di Sennori

30 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sorso «Oggi figlia mia sei rinata per la seconda volta. Ancora siamo increduli che tu finalmente abbia riaperto gli occhi, che al suono della nostra voce tu abbia pianto di gioia e noi con te. E che tu sia finalmente tornata a vivere». Inizia così lo struggente post di Francesca Mura, la mamma di Marta, la 16enne di Sorso rimasta coinvolta in un incidente stradale giovedì scorso sulla strada di Sennori.

La ragazza, poco dopo il trasporto d’urgenza all’ospedale civile Santissima Annunziata, è andata in arresto cardiaco, è stata quindi trasferita in Rianimazione e successivamente in sala operatoria per ben due volte perché ha avuto un’emorragia interna.

Francesca, mamma della giovane di Sorso, aveva lanciato un appello sui social per invitare il maggior numero possibile di persone a donare il sangue. E dopo l’intervento aveva scritto un commovente post su Facebook per ringraziare quanti erano stati vicino alla sua famiglia e avevano risposto alla richiesta di aiuto con una grande gara di solidarietà. «In queste ore sei diventata la figlia non solo mia e di Giorgio, ma la figlia, la sorella, l’amica di un’intera Sardegna».

Oggi, martedì 30, la buona notizia: le condizioni della 16enne sono in costante miglioramento. «La strada è ancora molto lunga – ha scritto la mamma – quelle macchine che in questi lunghi giorni ti hanno aiutata saranno lì a farlo ancora per qualche giorno ma noi siamo fiduciosi che tu continui a combattere come hai fatto fino a oggi. Bentornata alla vita figlia nostra Ti amiamo più di noi stessi. Grazie a tutti voi che in questi giorni ci state sostenendo con qualsiasi mezzo e forma di amore, non vedo l’ora che sia Marta a ringraziarvi».

In Primo Piano
Emergenza

Siccità, nuove restrizioni. Ambrogio Guiso: «Un massacro per le campagne»

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative