Sassari è pronta a riabbracciare il Banco

Basket, sabato per l’esordio in Supercoppa contro Cremona il PalaSerradimigni potrà ospitare circa 1500 spettatori

SASSARI. Il PalaSerradimigni riapre per una gara ufficiale della Dinamo, e già questa è una notizia degna di nota. Ma apre anche per i tifosi, pur con capienza limitata, e in epoca di covid e divieti, si tratta quasi di un momento storico.

Dopo le due amichevoli di livello disputate a Cagliari contro Bayern Monaco e Saski Baskonia, per i biancoblù di Demis Cavina sta per avvicinarsi il momento della prima uscita ufficiale della stagione: sabato alle 21 sul parquet di piazzale Segni andrà in onda la prima gara del mini-girone di Supercoppa che vedrà il Banco di Sardegna contendere l’unico pass qualificazione a Openjobmetis Varese e Vanoli Cremona. Il primo step in questa competizione vedrà Stefano Gentile e compagni ospitare la Vanoli di coach Paolo Galbiati, che si presenterà al palazzetto senza gli americani Jalen Harris, in arrivo in Italia solo nei prossimi giorni, e Malcolm Miller, che non arriverà a Cremona prima della prossima settimana.

Per questa sfida, che precede le due trasferte del’8 e 10 settembre, il PalaSerradimigni aprirà dunque le porte a quasi un anno di distanza dall’ultima sfida disputata davanti ai tifosi: «Secondo le norme vigenti – spiega la società di Stefano Sardara in una nota – saranno messi in vendita biglietti per il 35% della capienza consentita».

Questo significa che sugli spalti, distribuiti in modo da rispettare il distanziamento, potranno trovare posto poco più di 1500 spettatori. Siamo ben lontani dagli epici pienoni che hanno caratterizzato le gare interne dei biancoblù per tutto il decennio scorso, ma si tratta comunque di un piccolo e importante passo verso la normalità. La Dinamo ha dunque riaperto i botteghini del Dinamo Store, optando per la vendita libera dei tagliandi, mentre per quanto riguarda il campionato se la capienza non verrà aumentata saranno destinati a trovare posto soltanto gli abbonati.

«Ogni settore dell’impianto – spiega ancora il club sassarese a proposito della gara di sabato – avrà varchi di accesso e di uscita organizzati in modo tale da evitare potenziali assembramenti. Per poter accedere all’impianto sarà necessario essere in possesso della certificazione verde Covid-19 (Green Pass), che dovrà essere esibita all’ingresso unitamente a un documento di identità. A tutti coloro che prenderanno parte alla partita, inoltre, sarà rilevata la temperatura corporea e verrà impedito l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°C. Gli spettatori dovranno indossare la mascherina durante tutta la permanenza all’interno dell’impianto. Per i bambini valgono le norme generali».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes