sport

Mazzarri e Baselli a Torino, ex con il dente avvelenato

Daniele Baselli (30 anni il prossimo 12 marzo) si è integrato bene negli schemi del Cagliari

Il tecnico e il centrocampista tornano nello stadio che li ha visti protagonisti. Nandez non recupera, Pereiro e Joao Pedro la coppia d’attacco intoccabile


25 febbraio 2022


CAGLIARI. A Torino c’è chi ama Walter Mazzarri. Ma anche chi non vorrebbe più vederlo sulla panchina granata. Domenica ci saranno più applausi o più fischi per l’allenatore del Cagliari? Difficile fare previsioni, la cosa certa è che sarà una partita complicata per i rossoblù. Il Toro ha il morale a mille dopo il pari nel derby con la Juventus, ma anche i Quattro Mori stanno bene. Anzi, hanno ancora il dente avvelenato per la mancata vittoria col Napoli, che sarebbe stata strameritata. La consapevolezza di aver messo alle corde una big del campionato, è un’arma in più contro un avversario che gioca a ritmi vertiginosi ma soffre se viene pressato. Per fare punti all’Olimpico Grande Torino, servirà una prestazione sulla falsariga di lunedì sera.

Nandez no. L’uruguaiano non è ancora pronto. Anche ieri non ha lavorato col gruppo. Questo vuol dire che le possibilità che entri nella lista dei convocati sono ridotte al lumicino. Sta invece meglio Baselli, che ha svolto parte della seduta con la squadra. È lui l’altro ex della gara che ci tiene da matti a giocare. In maglia granata ha fatto tutto sommato bene ma nell’ultimo periodo Juric lo considerava poco. Ha scelto di andarsene e domenica vorrebbe dimostrare che hanno fatto male a lasciarlo partire. Mazzarri ha qualche dubbio in difesa e a centrocampo prima di scegliere gli undici che sfideranno il Torino. Dubbi che si porterà fino all’ultimo momento.

Obert firma. Adam Obert si è legato al Cagliari fino a giugno 2026. Il difensore slovacco, vent’anni, arrivato la scorsa estate, già dal ritiro di Pejo aveva fatto vedere buone cose. ha esordito in Serie A il 24 ottobre 2021: al “Franchi” contro la Fiorentina Obert ha risposto presente alla chiamata di mister Mazzarri. E sempre contro i viola, nella gara di ritorno del 23 gennaio scorso, ha fatto il suo debutto da titolare. Ha sinora totalizzato 7 presenze tra campionato e Coppa Italia.

Gli avversari. L'assenza più pesante nel Torino è quella di Mandragora, squalificato. Ora Juric deve decidere dove posizionare Pobega: nel derby ha fatto il trequartista, contro il Cagliari potrebbe tornare al fianco di Lukic con la coppia Brekalo-Pjaca alle spalle di Belotti. Zima e Djidji si sfidano nel ruolo di braccetto di destra per completare il terzetto difensivo insieme a Bremer e Rodriguez, sugli esterni si andrà avanti con Singo e Vojvoda. Tra i pali ancora Milinkovic-Savic. (r.m.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.