Emorragia a 25 miglia dal porto Guardia costiera salva pescatore

ALGHERO. Brutta avventura – per fortuna a lieto fine – per un pescatore algherese, che nella tarda mattinata di ieri è stato salvato da una motovedetta della guardia costiera mentre, circa 25 miglia...

ALGHERO. Brutta avventura – per fortuna a lieto fine – per un pescatore algherese, che nella tarda mattinata di ieri è stato salvato da una motovedetta della guardia costiera mentre, circa 25 miglia dal porto, perdeva copiosamente sangue dopo essersi ferito in modo grave a una mano. La sala operativa dell’Ufficio circondariale marittimo è stata allertata dal comandante di una unità da pesca in navigazione e immediatamente è stata attivata la catena del soccorso. La motovedetta CP SAR 871, dopo aver imbarcato a bordo il personale medico del 118 si è recata sul posto navigando ad alta velocità per intercettare nel minor tempo possibile l’unità da pesca a bordo della quale era presente il marittimo ferito.

Nelle fasi iniziali, inoltre, la sala operativa della guardia costiera metteva in comunicazione il comandante del peschereccio con i medici del Centro internazionale radio medico, con sede a Roma, i quali hanno dettato telefonicamente le prime istruzioni mediche necessarie all’emergenza. Dopo circa 40 minuti, il marittimo infortunato ha ricevuto le prime cure mediche a bordo della motovedetta e una volta a terra è stato trasportato all’ospedale civile per le cure del caso.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes