Nascondeva la droga in casa 23enne condannato a 4 anni

OLBIA. I carabinieri lo aveva arrestato un anno fa dopo aver trovato nella sua abitazione – dove si trovava agli arresti domiciliari – un chilo di marijuana e 29 pastiglie di metanfetamina. Ieri...

OLBIA. I carabinieri lo aveva arrestato un anno fa dopo aver trovato nella sua abitazione – dove si trovava agli arresti domiciliari – un chilo di marijuana e 29 pastiglie di metanfetamina. Ieri Francesco Fadda, 23 anni di Olbia, difeso dall’avvocato Antonello Desini è stato condannato a 4 anni di reclusione con rito abbreviato dal gip Marco Contu. Il pubblico ministero aveva sollecitato una pena più dura, chiedendo 6 anni di reclusione. Stralciata invece la posizione di Antonio Doneddu, anche lui 23enne. I due erano stati arrestati dai carabinieri della stazione di Olbia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita nell’abitazione di Fadda, i militari avevano trovato e sequestrato la droga. La perquisizione era scattata dopo che i militari si erano insospettiti a causa di uno strano via vai di gente nell’appartamento. Lì, avevano trovato anche l’altro giovane, pure lui noto alle forze dell’ordine (difeso dall’avvocato Luca Tamponi), e un importante quantitativo di droga.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes