Giave apre con l’Isbe lo sportello linguistico e un corso di limba

GIAVE. L’amministrazione comunale ha aperto nei giorni scorsi lo sportello linguistico di lingua sarda. L’iniziativa, nata da un progetto intrapreso dall'Istituto Camillo Bellieni di Sassari con le...

GIAVE. L’amministrazione comunale ha aperto nei giorni scorsi lo sportello linguistico di lingua sarda. L’iniziativa, nata da un progetto intrapreso dall'Istituto Camillo Bellieni di Sassari con le amministrazioni comunali di Giave, Cossoine, Bonorvas, Semestene e Pozzomaggiore, Comune capo fila, si realizza sulla base del progetto denominato “non b’at cultura sena limba” interamente finanziato dalla Regione Sardegna. Progetto che prevede a Giave 65 ore complessive di corso a partire dal 28 febbraio fino al 17 luglio, tutti i venerdì dalle 17 alle 19 alla biblioteca comunale. L operatrice incaricata dall'istituto Bellieni sarà la dottoressa Francesca Sini laureata in lingue e letterature straniere con esami specifici in filologia lingua e letteratura sarda. Sini provvederà alla traduzione cartellonistica per gli uffici e tutte le attività' giavesi. Saranno, inoltre organizzati laboratori e anche un concorso di poesia in lingua sarda per gli ospiti della casa di riposo.

«Il progetto è nato per favorire e sviluppare una coscienza bilingue diffusa assumendo la lingua naturale dei sardi come lingua primaria – ha spiegato la sindaca Maria Antonietta Uras –. Auspico che buona parte della cittadinanza partecipi in maniera attiva».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes