La Nuova Sardegna

Arte

Un’opera di Costantino Nivola per la prima volta alla Biennale di Venezia

Un’opera di Costantino Nivola per la prima volta alla Biennale di Venezia

Significativo riconoscimento per l’artista, per il museo di Orani e per la Sardegna

18 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Quest’anno, per la prima volta, alla Biennale di Venezia, la prestigiosa istituzione culturale tra le più note e antiche al mondo, sarà esposta un’opera di Costantino Nivola. Un significativo riconoscimento per l’artista, per il Museo di Orani, che conserva la più importante collezione al mondo delle sue opere, ma anche per l’intera Sardegna che da sempre vede nell’artista e nelle sue opere una forte testimonianza identitaria.

«Siamo particolarmente felici – ha sottolineato l’assessora della cultura, Ilaria Portas – che un’opera di Costantino Nivola, a più di 25 anni dalla sua morte e per la prima volta, sia presente a Venezia, in questa importantissima vetrina internazionale. Il tema scelto per l’edizione 2024 è: “Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere” e rappresenta – precisa l’assessora - un tema particolarmente significativo, dal punto di vista culturale, politico, etico e sociale, alla luce delle tragiche guerre che in questo momento coinvolgono diverse nazioni e ci ricordano che siamo tutti stranieri ovunque». La Biennale aprirà i battenti a Venezia domani e si concluderà il 24 novembre.
 

In Primo Piano
Sardegna

Sassari, Giuseppe Conte al mercato di piazzale Segni: "In Europa per opporci all'austerity e proteggere i lavoratori"

Emergenza

Baronia stritolata dalla siccità, vertice in Regione con Alessandra Todde

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative